Enogastronomia

Piaceri al cubo

1-IMG 5301

Ho chiamato questa golosità “ Piaceri al cubo ”  per triplicare la bontà donata da una semplicità e da una bravura creativa che lo chef (ma anche lui dà la preferenza a “cuoco”) Roberto Valbuzzi ha offerto ai navigatori del MartCooking space… Lui chiama questa delizia “La mia infanzia in scatola”.

Sì, sono tornato a Rovereto come ogni mercoledì (sino a maggio) per filmare e scambiare quattro chiacchiere con i bravi ragazzi della gastronomia… Il cuoco ventitreenne mi ha stupito davvero… Anche Nicoletta che è arrivata lì che era quasi tutto finito… Poi, a casa, ho provato a rifarlo divertendomi davvero tanto…

Cosa serve :

Per l’impasto: 100 gr zucchero a velo, 100 gr burro, 100 gr farina 00, 1 stecca di vaniglia, 4 albumi
Per la crema: 2 bicchieri di panna, 2 cucchiaini di zucchero, 2 cucchiaini di farina, 1 stecca di cannella, 1 tuorlo, ½ bicchierino di Rhum.
Per il ripieno e guarnizione: 4 mele (Golden, Fuji, Granny Smith e Morgenduft), mirtilli, lamponi, more, ribes rosso, fragole, salvia, rosmarino, pistacchi di Bronte, cioccolato bianco, cioccolato a scaglie.

Come fare :

Ho lavorato in una bacinella il burro con lo zucchero a velo fino a quando ho ottenuto una consistenza cremosa. Ho aggiunto le bacche di vaniglia e la farina setacciata, poi uno alla volta gli albumi e ho continuato a mescolare e ho amalgamato perfettamente. Ho steso l’impasto sulla carta da forno e ho infornato a 200° il tempo necessario alla doratura. Ho quindi montato il tuorlo d’uovo con lo zucchero fino ad ottenere un impasto spumoso, ho setacciato all’interno la farina e ho versato il tutto nel pentolino in cui avevo versato la panna e la cannella portata ad ebollizione. Ho aggiunto un bicchierino di Rhum (giamaicano) e ho mescolato senza fiamma con un mestolino di legno fino a quando ho ottenuto una crema densa. Ho dunque tagliato la cialda in forme quadrate e ho montato il cubo unendo e saldando le parti con il cioccolato bianco fuso. Ho tagliato le mele a fette molto sottili e ho decorato il piatto con i frutti di bosco, i pistacchi, cioccolato, minuzzoli di erbe aromatiche e la crema calda… A quel punto hanno suonato alla porta e ho accolto Nicoletta trafelata ingiustificabilmente in ritardo. Non avrei voluto servirglielo ma come diavolo si fa a dirle di no?

Abbinamento :

Il fatto è che quando ho visto Nicoletta arrivare verso la fine della serata, le ho chiesto se era lì per me è lei mi ha risposto che no, era lì per il dessert… Ho trattenuto lo sconforto e ho continuato a fare il mio lavoro. Il giorno dopo quando è venuta da me sempre per via del dessert, con ritardo ferroviario, neanche si è scusata… sorrideva… l’ho immediatamente perdonata anche perché aveva portato oltre il sorriso un Moscato Giallo della cantina di Aldeno. Continua a stupirmi perché infila correttamente un abbinamento dietro l’altro… tant’è che mi chiedo, ma l’abbinamento è femmina?

Flavio Pedrotti Moser

La mia Rubrica è : ” Odissea nelle Spezie ” ! Siamo tutti diventati navigatori nello spazio culinario, alla ricerca di ricette  per languori sempre più esigenti.

Io ne ho provate di ricette, fusioni che molti cuochi non potrebbero immaginare, cibi e vini da convivio in fiamme al largo dei bastioni di Origano e ho visto microonde balenare nel buio vicino alle porte della cantina. Ecco dunque proporvi ricette trovate nelle sinuosità più oscure della esperienza enogastronomica…

e-mail : fp.rai.tv@gmail.com

http://www.veneziaeventi.com/inviati/le-news-dagli-inviati/europa-i/3427-flavio-pedrotti-moser-

 

 

About the author

user

Add Comment

Click here to post a comment

Categorie Notizie