Arte - Libri - Mostre

Stefano Curto sceglie Venissa per Amniotic Stardust

Amniotic Stardust particolare cm.200X200 164.871 cristalli su plexiglas

L’opera dell’ Artista della Luce, dopo due anni di impegno, verrà installata nell’antica vigna murata recuperata da Bisol nel cuore di Venezia Nativa.

Venissa, nel cuore di Venezia Nativa, ospiterà in prima assoluta Amniotic Stardust,  la nuova opera realizzata da Stefano Curto, l'”artista della luce”. Noto per la sua inconfondibile tecnica espressiva, il giovane talento veneto è  impegnato nella composizione di opere di grandi dimensioni realizzate con migliaia di cristalli di forme diverse. La nuova creazione di Curto, nata dopo oltre due anni di intenso impegno, è ispirata ai misteri della creazione, che egli cerca senza sosta nella profondità dell’universo. Curto, infatti è fermamente convinto che la nostra innata attrazione verso quel brillante pulviscolo di vita lassù non sia solo legata al suo inspiegato mistero, ma anche a una sorta di richiamo di appartenenza con la materia che ci ha creati e che, come noi, si evolve e si trasforma all’infinito. Dal bagliore dei cristalli neri che compongono la grande “massa amniotica” sgorga una cascata di cristalli di colore rosso: quel rosso che scorre come il sangue per diventare vita. L’opera è caratterizzata da tridimensionalità, si proietta verso l’esterno fino a far esplodere la vita e la morte in essa contenute.Per realizzarla (l’opera misura cm 200x 200) sono stati impiegati 164.871 cristalli.

Stefano Curto, artista viaggiatore, realizza le sue opere utilizzando una tecnica che trasforma centinaia di migliaia di cristalli in raffinate opere d’arte fatte di luce; non una luce che abbaglia ma che diventa portatrice di messaggi profondi ed universali. Curto “dipinge” utilizzando una sorprendente tavolozza di colori, dove ogni singola gemma viene scelta come fosse una pennellata sulla tela.Fortemente ispirato da una dimensione filosofica ed esoterica, che tende all’armonia del cosmo e a un ritorno alle origini, l’artista con le sue  creazioni celebra una continua rinascita e la fusione tra razionale e soprannaturale.

“Bisol insieme alla sua famiglia – afferma  l’artista- ha saputo ridare vita a  Mazzorbo e queste affinita’ con la mia opera hanno trovato me e Gianluca d’accordo per la sua collocazione in quel suo bellissimo luogo di armonioso silenzio”.

Si rinnova, dunque, il legame di Stefano Curto con Venezia e lo splendore dei suoi cristalli. L’artista riparte dalla città dove tutto è cominciato, nel 2010, con una nuova mostra, dal 30 maggio al 30 settembre 2013 : Renovatio Splendor. Curto ha concepito  un’esposizione multipla che colloca le sue quattro opere in tre sedi della città lagunare: la prestigiosa Bugno Art Gallery, l’Hotel Westin Europa & Regina e, quindi, Venissa. Come ricorda il curatore Stefano Cecchetto, “i cristalli impenetrabili che l’artista utilizza per realizzare i suoi lavori sono pietre preziose che rivelano i bagliori dell’infinito, gemme incastonate nello spazio del suo universo interiore”.

La panoramica sulle opere di Stefano Curto inizia dalla prestigiosa Bugno Art Gallery che ha scelto di valorizzare la sua produzione artistica ospitando Evolution Involution e Emphasis. La presenza delle due opere nella galleria costituisce, inoltre, il preludio alla mostra personale che Bugno Art Gallery dedicherà a Stefano Curto a partire dal 27 di luglio 2013. The Marvellous Flight of Coexistence è l’opera esposta all’Hotel Westin Europa & Regina. Un “tappeto volante”, sospeso, quasi in procinto di spiccare il volo, che allude all’unione dei fili intrecciati nei manufatti originali per evocare simbolicamente l’indissolubile legame e la coesistenza fra i popoli.

Per maggiori informazioni: www.venissa.it www.stefanocurto.com

BIOGRAFIA
Nato a Segusino in provincia di Treviso nel 1966, Stefano Curto, insieme alla passione per la musica, che compone fin dall’età di quindici anni, e per i lunghi viaggi intorno al mondo, sviluppa la passione per le gemme. Apre giovanissimo un laboratorio in cui svolge con successo il lavoro di incastonatore di cristalli su diversi materiali disegnando ed eseguendo complessi disegni per le più importanti griffe della moda. La parte alchemica del suo lavoro, quel mettere insieme gli elementi materici nella composizione di un’opera singolare e irripetibile, lo spinge a consolidare nuove esperienze visive che poi utilizza per la realizzazione dei suoi manufatti. Intraprende numerosi viaggi soprattutto nei Paesi asiatici per la scoperta di nuovi linguaggi e differenti culture, che aprono i suoi orizzonti e lo mettono in relazione con l’universo infinito e misterioso delle filosofie orientali. Stefano Curto, forte di importanti riconoscimenti internazionali, vive e lavora nella sua casa studio di Valdobbiadene.

CONTATTI
Laura Doronzo +39 335204948 laura.doronzo@gmail.com
Venissa – Tel. +39 041.52.72.281 – www.venissa.it

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

Categorie Notizie