Concerti -Musica -Teatro

Io Sono Danza 2013/2014

danza

Dal 31 ottobre 2013 al 27 marzo 2014 torna la rassegna “Io Sono Danza” al Teatro Toniolo di Mestre (VE).

2013…un anno speciale per il Teatro Toniolo che compie 100 anni, un anniversario importante che sarà celebrato con tanti eventi che ne ripercorrono la storia ma soprattutto con un grande cartellone che confermi il ruolo che il nostro teatro riveste nella città. La stagione 2013/14 ospiterà nel programma di Verso l’Universo – Rassegna Internazionale di Danza d’Autore, giunta alla XVI edizione, grandi nomi della danza.

Sul palcoscenico danzeranno le eccellenze del nostro panorama italiano accanto a grandi stelle internazionali.

Cinque spettacoli imperdibili che spaziano dal balletto classico alle nuove tendenze, creando un calendario di appuntamenti che raccontano, attraverso il corpo, il nostro tempo. 

Apertura di sipario il 31 ottobre alle ore 21 con la Compagnia Kafig, diretta da Mourad Merzouki, attualmente una delle realtà hip hop più importanti della Francia. Uno stile unico, di grande apertura verso contaminazioni da altri linguaggi artistici, che ha rinnovato il genere hip hop, arricchendolo di una grande diversità coreografica, scenografica ed estetica. 

La fine del 2013 sarà invece festeggiata nel modo più classico e spettacolare: Il Royal Ballet di Mosca incanterà con la tradizionale fiaba de LO SCHIACCIANOCI, salutando il nuovo anno con la grazia e il virtuosismo della migliore tradizione del balletto classico. Il Corpo di Ballo annovera tra le sue fila ballerini di grande esperienza e raffinatezza artistica, provenienti dai migliori teatri russi. Appuntamento quindi il 30 dicembre alle ore 21, mentre l’appuntamento del 31 dicembre, fuori abbonamento, sarà dedicato a tutti gli spettatori che vorranno accogliere il nuovo anno in teatro.

La Compagnia Junior BallettO di ToscanA, diretta da Cristina Bozzolini, darà il via all’anno nuovo il 17 gennaio alle ore 21 con LA BOULE DE NIEGE di Fabrizio Monteverde, terza produzione del Progetto RIC.CI/Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni 80/90.  La “trama” della pièce, nata nel dicembre 1985, è liberamente tratta da un testo letterario di Jean Cocteau, Les enfants terribles (1929). Un’opera di sconcertante attualità che tratta un’età atrocemente felice e devastante com’è quella dell’adolescenza.

Il quarto appuntamento della stagione, domenica 2 marzo con un orario insolito, alle ore 18.30 dedicato anche ad un pubblico più giovane, è con il Balletto di Roma in CONTEMPORARY TANGO, ospite d’eccezione Kledi Kadiu. Il Tango sociale vissuto non più semplicemente come un ballo, con i suoi passi tipici, ma capace di divenire “racconto” di un modo di sentire tanto diffuso e così capace anche di percorrere con la sua musica ormai tutti i continenti della terra.

Gran finale di stagione il 27 marzo alle ore 21 con la Physical Dance della Compagnia Mvula Sungani che proporrà lo spettacolo FANTASIA, con la grande solista Emanuela Bianchini. In un’atmosfera fiabesca i ballerini saranno protagonisti di una danza spinta fino all’estremo, un acrobalance e teatro-circo dove il corpo umano prende forme e sembianze animali e vegetali. Le loro creazioni sono una sorta di teatro globale che unisce danza, musica, parola e circo, linguaggi artistici ed espressivi miscelati per costruire un racconto unico, quello dell’anima. 

Anche quest’anno gli spettacoli saranno preceduti dalle performance originali di giovani autori e ballerini, che attraverso il PROGETTO SUPPORTER avranno l’opportunità di presentare al grande pubblico una breve creazione coreografica. Largo dunque non solo alle compagnie già ampiamente affermate e riconosciute, ma anche alle nuove proposte, che non mancano mai di sorprendere e farsi apprezzare. 

Una stagione dunque di grande impatto che cerca di soddisfare come sempre i gusti più svariati del nostro eclettico pubblico, proponendo accanto alla tradizione suggestioni diverse. Un’attesa carica di aspettativa per altri 100 anni tutti da vivere insieme… a teatro!

Per maggiori informazioni e il programma dettagliato: http://www.culturaspettacolovenezia.it/

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

Categorie Notizie