Concerti -Musica -Teatro

Venezia Jazz Festival 2014

festival s345x230

Dal 2 al 27 luglio 2014 la settima edizione del “Venezia Jazz Festival” nei luoghi chiave della laguna veneziana.

Il Venezia Jazz Festival è giunto alla sua settima edizione, e sotto la direzione artistica di Giuseppe Mormile presenta un programma ricco di concerti internazionali ed eventi dedicati alla musica, all’arte e alla cultura.

Il sipario si alzerà il 2 luglio, per una Venezia ricca di appuntamenti live e incontri in varie parti della città.

Quattro stelle internazionali firmano la settima edizione di Venezia Jazz Festival, in programma dal 2 al 27 luglio, con un ricco programma di eventi ospitati nei luoghi più affascinanti della città. Paolo Conte (2 luglio) e Keith Jarrett (8 luglio) sono i due impareggiabili artisti che apriranno la nuova edizione, seguiti da Burt Bacharach (20 luglio) e Cassandra Wilson (27 luglio), tutti al Teatro La Fenice, nell’ambito del festival cittadino “Lo spirito della musica di Venezia”.

Nel ricordo dell’ultimo, memorabile concerto del 2009 in Piazza San Marco accompagnato dall’Orchestra Sinfonica, Paolo Conte ritorna a Venezia questa volta al Teatro La Fenice dopo l’iniziale indicazione di Palazzo Ducale (biglietti ancora disponibili, prezzi invariati). Il tempio della musica mondiale si conferma perfetto per il suo stile elegante e retrò e per la sue canzoni senza tempo, che ne fanno uno dei cantautori italiani più originali e conosciuti nel mondo. Oltre ai pezzi più conosciuti, come Via con me, Un gelato al limon, Sotto le stelle del Jazz o Sparring Partner, l’ex avvocato astigiano ha dimostrato nel corso di tutta la sua lunghissima carriera musicale e artistica una straordinaria creatività . Dopo l’ultima produzione del 2010, «Nelson», Paolo Conte ha pubblicato il suo best of, dal titolo «Gong-Oh», che ripercorre trent’anni di carriera. Nel concerto sarà accompagnato dalla sua storica band (2 luglio, ore 21).

Piano solo per Keith Jarrett che torna al Teatro La Fenice dopo lo scioglimento del leggendario trio con Gary Peacock e Jack DeJonhette, che ha visto una delle ultime esibizioni proprio al teatro veneziano nel 2013. Il ritorno in solo apre una nuova fase creativa per il compositore e pianista statunitense che nel 2006, sempre alla Fenice e grazie a Veneto Jazz, regalò una serata indimenticabile, con quattro bis e una registrazione da parte della casa discografica ECM. Dall’etichetta diretta da Manfred Eicher fanno sapere che il live è di prossima uscita e che anche la nuova esibizione veneziana sarà oggetto da una registrazione, confermando l’unicità dell’evento che vede il più grande pianista jazz vivente nel tempio della musica mondiale (8 luglio, ore 20)

Altra stella di questa edizione è il pianista e compositore Burt Bacharach, che con successi indimenticabili e oltre 500 composizioni continua ad ottenere riconoscimenti discografici e ad offrire intramontabili modelli creativi. Il suo pubblico abbraccia diverse generazioni e vede l’artista come uno dei più grandi compositori di ogni tempo, con una personalità da eroe carismatico che gli ha consentito di superare i limiti generazionali. Ha vinto tre Oscar, sei Grammy e insieme a Hal David e ad altri eminenti compositori ha scritto alcuni fra i più acclamati brani nella storia della musica. Portano la sua firma brani indimenticabili come “Trains And Boats And Planes”, “Walk On By”, “I’ll Never Fall In Love Again”, “Are You There With Another Girl”, “What The World Needs Now Is Love”, “I Say A Little Prayer”, “Raindrops Keep Falling On My Head” e centinaia di altri preziosi classici. È appena uscita in libreria per Mondadori la sua autobiografia “Chiunque abbia in cuore” (20 luglio, ore 20).

La voce di Cassandra Wilson, la signora jazz, risuonerà al Teatro La Fenice, in un evento raffinato quanto straordinario. Trent’anni di carriera alle spalle, due Grammy, un’infinità d’altri premi, l’approvazione del pubblico e della critica, il titolo di “America’s best singer” attribuitole dal Times: la cantante e cantautrice Cassandra Wilson non ha certo bisogno di presentazioni. La sua voce scura, insieme ruvida e calda, e la sua capacità di fondere con naturalezza jazz, blues, country e world music ne hanno fatto una delle dive indiscusse della canzone colta d’oltreoceano (27 luglio, ore 20).

A completare il firmamento di questa stagione i concerti di Anna Soklic (18 luglio, Punta della Dogana), Daniel Zamir (21 luglio, Campo del Ghetto), Jack Savoretti (22 Luglio, Collezione Peggy Guggenheim), Amy London (23 luglio), Juan Lorenzo (Teatrino Palazzo Grassi), Toninho Horta con Antonio Onorato e poi Chiara Civello in Chiara+ (doppio concerto, 25 luglio, Teatro Goldoni), Grupo Compay Segundo da Buena Vista Social Club (26 luglio, Isola di San Servolo).

Il programma completo è disponibile al sito http://www.venetojazz.com

 

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

Categorie Notizie