Enogastronimici

La magia di un antico castello trentino accoglie “Cena di Note”

WLM48A7

Venerdì 7 Ottobre a Castel Toblino si esibiscono gli chef Stefano Bertoni e Alberto Tonizzo su invito della rivista “Papageno”.

E’ il più celebre castello del Trentino, favorito dalla singolare posizione e dallo straordinario territorio che lo circonda. Castel Toblino di Sarche (TN) è forse il più romantico degli antichi manieri della regione. Sorto laddove era stata eretta un’antichissima fortificazione, la sua esistenza viene per la prima volta menzionata in un documento del 1124 relativo a Odorico di Toblino. La struttura pervenuta ai giorni nostri è caratterizzata in larga parte da rifacimenti cinquecenteschi, voluti dal Vescovo Bernardo Clesio e dai Madruzzo, che trasformarono quel che era una rozza fortezza in una piacevole residenza nobiliare. In questa suggestiva atmosfera si esibiranno, venerdì 7 ottobre, due professionisti della cucina triveneta: Stefano Bertoni, chef e titolare del ristorante di Castel Toblino dal 1996, il cui stile ai fornelli assomma tradizione trentina e creatività (acquisita con gli stage in ristoranti stellari e corsi professionali in Spagna e a Milano); Alberto Tonizzo, giovane cuoco friulano che arriva dal Ristorante al Ferarut di Rivignano (Ud). Mamma Carla e papà Guerrino gli hanno infuso una grande amore per la cucina di qualità, basata sui prodotti della sua terra. In particolare, il pesce del fiume Stella, della laguna di Grado e Marano e dell’alto Adriatico, nonchè le erbette che raccoglie al Parco delle Risorgive. Tonizzo dal 2008 fa parte dei Jeunes Restaurateurs d’Europe.

A mettere insieme Bertoni e Tonizzo, in un’unica serata, è stata la rivista enogastronomica “Papageno”, che organizza per conto del “Corriere del Veneto” la rassegna itinerante “Cena di Note”, nata da un’idea del direttore d’orchestra e gourmet veneziano Alessandro Tortato.  E’ il secondo anno che il tour del gusto fa tappa a Sarche, e sarà proprio Tortato a dare inizio alla serata (il cui format abbina musica colta alla cucina di qualità), accompagnando al pianoforte la mezzosoprano Silvia Regazzo, giovane talento lirico di Rovigo, nel programma “Le grande arie napoletane” che introduce a pieno titolo  il tema della “Cena di Note” a Castel Toblino: la grande cucina campana. A reinterpretare la tradizione culinaria di Napoli e dintorni saranno Bertoni e Tonizzo. Sapori mediterranei che si sposeranno con i vini veronesi della Cantina di Custoza, partner della rassegna. Fondata nel 1968 da 83 soci, la Cantina oggi ne conta circa 230, che conferiscono uva di qualità ottenuta da oltre mille ettari di vigneti, coltivati in terreni collinari a sud-ovest del Lago di Garda, situati prevalentemente nei territori di Sommacampagna, Valeggio sul Mincio, Sona e Castelnuovo del Garda. Le varietà di uva  portabandiera di questa area sono Corvina, Garganega, Trebbiano di Lugana, Tocai Friulano, Molinara, Rondinella, Riesling Italico, Merlot e Cortese, da cui nascon vini generosi come Custoza, Bardolino, Lugana, Merlot, Garganega e Corvina.  A conclusione di serata si potranno degustare i distillati Roner,  azienda di Termeno, che da tre generazioni si è incentrata sulla distillazione di grappe pregiate e distillati di frutta e sulla produzione di liquori di pregio.

Il menu verrà realizzato con i prodotti del Gruppo Meggle, importante marchio bavarese del settore lattiero-caseario. Partner di Cena di Note: Loison, Pasticceri dal 1938, Schoellerbank, banca privata austriaca, e i media: 7Gold, Radio Padova e Easy Network

Il costo della serata è di 60,00 euro a persona (vini inclusi). Per informazioni e prenotazioni: Ristorante Castel Toblino, via Caffaro 1 , Sarche (Trento); tel. 0461.864036; e-mail info@casteltoblino.com.

 

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

Categorie Notizie