Enogastronimici

Le mani In.Pasta alla Montecchia

pastauovo1ies

Venerdì 25 marzo 2011 alle ore 20.30 la Montecchia sarà protagonista di un appuntamento imperdibile, che vedrà protagonista la pasta all’uovo e… le artiste che realizzano questo miracolo, le sfogline, un mestiere ormai in via di estinzione.

C’è chi diceva: “la sfoglia della pasta deve essere consistente; chi invece si batteva per l’elasticità; 10 uova per kg di farina; deve tenere il dente; mio zio bolognese affermava che si deve intravedere il duomo di San Luca; la ruvidità è il segreto”. Non ne venivamo fuori… A questo punto abbiamo pensato di chiamare chi di sfoglia ne ha fatta veramente tanta!!

Dalle 18.30, per chi potrà, Anna, Giuliana e Roberta ci faranno vedere dal vivo e ci racconteranno come si realizza correttamente una sfoglia di pasta, quale dev’essere la giusta elasticità, come la si taglia, come la si farcisce e chiude.

Alle 20.30 faremo nuovamente lavorare Anna, Giuliana e Roberta….per poi farle accomodare a tavola e provare la loro pasta interpretata da Massimiliano.
Ecco il menù:

In salotto
(Mentre le nostre sfogline impasteranno e farciranno….)

Tagliolini di mozzarella con salsa di pomodoro
Tagliatelle di lingua salmistrata
Spaghettini di barba di frate con gamberi rossi
Cannelloni croccanti con ricotta e mozzarella di bufala, passata di pomodoro

Blanc de Blanc brut s.a.   Monte delle Vigne

A tavola

Tagliolino al caffè
Lasagnetta di piselli e prosciutto
Tortellacci di burrata e pesto di basilico
Tortellini in brodo speziato
Tagliatelle al ragù
Raviolo fritto

Torta di tagliatelle con gelato alla fava Tonka

Sauvignon riserva 2004  Simcic
Lambrusco Grasparossa “Vigna Ca’ del Fiore” 2009    Manicardi
Arrocco passito 2008     Fattoria Zerbina

€ 75,00 per persona

Per informazioni e prenotazioni:
La Montecchia t. 0498055323 oppure montecchia@alajmo.it

Ecco le sfogline e… “Quasi-Miss Tagliatella”:

GIULIANA VESPUCCI
Età: 77 anni (sono nata nell’anno di fondazione della trattoria,1934), il 1 aprile – pesce-!
Di dove sono: nata, cresciuta, vivo da sempre a Savigno.
Come e perchè ho iniziato a tirare la sfoglia: ho cominciato dopo mia madre e mia sorella maggiore, quando mi sono sposata. Prima non me la  lasciavano fare, perchè dicevano che non la sapevo fare bene.
Il mio segreto: E’ l’impasto!!  Bisogna impastare molto bene le uova con la farina e solo in questo modo, si ottiene una sfoglia perfetta.

ANNA NANNI
…veramente mi chiamo Anna Maria, ma nessuno mi ha mai chiamata con il mio vero nome!
Età: sarebbero 75, ma non si dovrebbe mai chiedere  l’età a una signora.
Di dove sono: sono nata a Bologna, cresciuta a Medelana, dal ’61 trasferita a Vedegheto, ora abito a Savigno. …una vita errante tra le colline bolognesi.
Come e perchè ha iniziato a tirare la sfoglia:  La prima volta a 15 anni, a servizio di una signora di Bologna. E gli è piaciuta talmente tanto, che dopo me la faceva fare tutti i giorni. L’inizio di una lunga carriera!
Il mio segreto: Un bel tagliere pari, un bel mattarello e la pasta morbida al punto giusto… bisogna saperla fare, però!

ROBERTA LIBERO
Età: 60
Di dove sono: sono nata a Montagnana. Per 3 anni ho vissuto tra Montagnana e Forlì per il lavoro di mio marito.
Come e perché ho iniziato a tirare la sfoglia: guardavo sempre mia nonna Maria che tirava magistralmente la sfoglia, ma la “macchinetta” mi ha tenuta lontana dal matterello per molti anni. Poi, mentre abitavo a Forlì, sono andata a Forlimpopoli, a Casa Artusi e lì le Mariette mi hanno conquistato ed è nata la passione. Sono stata finalista di Miss Tagliatella 2010 a Bologna.
Il mio segreto: ottima farina, uova non fredde, una lunga lavorazione e lasciare riposare l’impasto prima di stenderlo.
Romina Savi

www.alajmo.it

Categorie Notizie