Enogastronimici

“Il Fiore in Tavola ” 2011

Il_fiore_in_tavala_3

C’è chi con i fiori addobba le sale, chi li cucina. E c’è chi ha deciso di unire il bello e il buono di questo elegante prodotto della terra in un’iniziativa floro-eno-gastronomica chiamata “Il fiore in tavola”:

 

La Confcommercio della provincia di Venezia ha infatti pensato di coinvolgere due delle categorie associate – quella dei fioristi (Federfiori) e dei ristoratori (Fipe) – in una collaborazione cui parteciperanno, completando l’opera, anche i sommelier dell’AIS.

Ai fioristi di Federfiori, sempre trendy grazie ai corsi di aggiornamento organizzati dalla federazione, spetterà il compito di ‘vestire’ le tavole e arredare gli ambienti scegliendo tra le tante essenze delle più prolifiche stagioni dell’anno. Se da sempre i fiori sono impiegati per abbellire gli spazi quotidiani o i luoghi delle grandi occasioni, quelli commestibili (fiori eduli) stanno prendendo sempre più piede in cucina: accanto a quelli di zucca, oggi tra gli antipasti spuntano i fiori di glicine e di sambuco, mentre la viola di Parma, già utilizzata nel XIV secolo, è regina di molti piatti e sarà il principale ingrediente di alcuni di quelli proposti dalla rassegna organizzata da Confcommercio Unione Venezia.

“Il fiore in tavola”, viaggio tra i sapori e i profumi dell’eno-gastronomia, prenderà il via il 20 maggio prossimo e si concluderà a metà luglio coinvolgendo dieci rinomati ristoranti della provincia di Venezia, dalla città storica alla terraferma, dal litorale alla Riviera.

Le serate avranno luogo:

– venerdì 20 maggio al ristorante Al Burchiello di Oriago di Mira;
– domenica 29 maggio al ristorante Da Guido a Jesolo Paese;
– venerdì 3 giugno Trattoria dall’Amelia di Mestre;
– giovedì 9 giugno al ristorante Carpaccio di Venezia;
– venerdì 17 giugno al ristorante Alla Botte di Portogruaro;
– mercoledì 22 giugno alla trattoria Valsugana di Mestre;
– giovedì 30 giugno al ristorante El Fontego di Chioggia;
– venerdì 1 luglio al ristorante Le Pavane di Santa Maria di Sala;
– giovedì 7 luglio al ristorante Fiaschetteria Toscana, Venezia;
– venerdì 15 luglio al ristorante Paioa di Cavarzere.

Tra le specialità proposte si spazia dal pesce alla carne, con piatti quali insalata di gamberi e primule, fiori di zucca ripieni, capesante gratinate con salvia rossa, risotto alle viole, tagliata di manzo su fiori di lavanda, branzino ai fiori di rosmarino, faraona su fiori di camomilla, sorbetto alla rosa, ecc.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con Venezi@Opportunità, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio, si propone di coinvolgere i tre sensi della vista, dell’olfatto e del gusto suscitando emozioni diverse in ciascuna serata. Il costo massimo a persona sarà di 50 euro, vini inclusi.

È gradita la prenotazione.

“La collaborazione tra più categorie associate è tra i nostri principali obiettivi – spiega – il presidente di Confcommercio Unione Venezia Massimo Zanon – Il connubio tra l’arte della composizione e quella culinaria, ne sono certo, darà frutti eccellenti”.

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

Categorie Notizie