Feste - Fiere - Mercati

Al Ca’ Nigra Resort di Venezia sfila la solidarietà

Design_Hotel____Ca_Nigra_Lagoon_Resort__Venice

Sabato 22 Settembre 2012 al via una giornata dedicata alla discussione sui grandi temi delle carceri, con un pizzico di glamour…

La cooperativa “Il Cerchio” festeggia i suoi 15 anni di attività  con una one day dedicata al confronto e al dibattito sul ruolo delle carceri, con un pizzico di fashion.  La giornata di sabato 22 settembre 2012, avrà inizio alle 10.00 negli impianti sportivi di Sacca San Biagio a Sacca Fisola con una tavola rotonda  sulla situazione all’interno delle carceri che l’attuale crisi economica  ha reso ancora più drammatica. Alle 18.00, in campo San Simeon Profeta, accanto all’hotel Ca’ Nigra Lagoon Resort, si svolgerà la sfilata di abiti realizzati dalle detenute, finalizzata a far conoscere al pubblico l’attività’ lavorativa che impegna le donne della casa di reclusione della Giudecca.
L’incontro è organizzato dalla Cooperativa sociale “Il Cerchio” in occasione dei festeggiamenti per i 15 anni di impegno e lavoro a sostegno delle attività produttive all’interno delle carceri della città.  Il Ca’ Nigra Lagoon Resort ospiterà l’evento glamour, la sfilata “Donne ristrette: quando creare un abito aiuta a ricostruire una vita”. Sulla passerella, allestita a fianco all’albergo di Stefania Stea, consigliera dell’Associazione veneziana albergatori, sfileranno le modelle che indosseranno gli abiti disegnati e creati con passione, estro e dedizione dalle detenute che lavorano nella sartoria del carcere femminile della Giudecca.  Il messaggio è chiaro: esaltare l’attività e l’impresa femminile delle donne “ristrette” e far comprendere al mondo “esterno” la loro voglia di riscattarsi e di reinserirsi all’interno della società. Gli abiti, realizzati dalla sartoria della Casa di reclusione “Donne della Giudecca” sono stati realizzati utilizzando tessuti della ditta Rubelli che collabora con la Cooperativa “Il Cerchio” fin dalla nascita nel 1997.  
“Abbiamo collaborato con entusiasmo a questa iniziativa – spiega Stefania Stea, titolare del Ca’ Nigra Lagoon Resort e consigliera dell’Associazione veneziana albergatori tra gli sponsor dell’iniziativa – L’obiettivo della sfilata e dell’intera giornata è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del  lavoro per le detenute, non soltanto come elemento di riscatto economico, ma anche d’integrazione sociale. La sfilata punta i riflettori sui modelli e i capi realizzati da queste donne detenute e non è un caso che abbiamo scelto come location proprio campo San Simeon Profeta. Ci troviamo in una delle zone più belle di Venezia, eppure il sestiere di Santa Croce, dopo l’apertura del ponte di Calatrava, soffre per la mancanza di passaggio di turisti. Ecco perché l’Associazione veneziana albergatori, sensibile ai temi riguardati la città,ha offerto il suo sostegno per un’iniziativa finalizzata ad animare questa zona di Venezia sia dai turisti che dai residenti”.
La sfilata è aperta al pubblico. Per informazioni 041-2771127, oppure all’indirizzo info@ilcerchiovenezia.it.

 

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

About the author

user

Add Comment

Click here to post a comment

Categorie Notizie