Feste - Fiere - Mercati

Festa del Carciofo Violetto di Sant’Erasmo

carciofo-violetto2016

Domenica 8 Maggio 2016 si terrà la “Festa del Carciofo Violetto di Sant’Erasmo” presso la Torre Massimiliana a Sant’Erasmo – Venezia.

La festa è organizzata Consorzio del Carciofo Violetto di Sant’Erasmo.

Programma della giornata:

ore 11.00 apertura Festa con la vendita diretta di prodotti locali, laboratorio di disegno per i bimbi con tema ” Carciofi e Laguna

ore 11.15 Inaugurazione Mostra di Pittura e scenografia del Pittore Mario Bragato.

ore 11.30 visite guidate alle piante di carciofo accompagnati dai produttori e apertura dello stand enogastronomico dedicato al carciofo violetto di Sant’Erasmo

ore 15.30 Spettacolo e intrattenimento musicale dell’Associazione “ I TOCA MI ” .

Per i bimbi durante la giornata a disposizione i Trucca Bimbi e informazioni da parte della Croce Rossa Italiana.

Novità 2016 Birra al Carciofo in collaborazione con Birra Arcadia www.birraarcadia.it

In occasione della Festa del Carciofo la Cantina Orto di Venezia sarà aperta con visite e degustazioni, per Info: https://www.facebook.com/Cantina-Orto-di-Venezia-306268386089119/ 

IL CARCIOFO VIOLETTO DI SANT’ERASMO

Il carciofo (Cynara scolymus L) è una pianta erbacea perenne che si presenta con un fusto eretto, ramificato al momento della fioritura, robusto, striato in senso longitudinale, fornito di foglie alterne, la cui altezza varia mediamente tra gli 80 ed i 130 cm.

Le varietà del carciofo sono numerose, ma solo alcune hanno un’ampia diffusione, mentre altre rivestono solo importanza locale e, talvolta, cambia solo la denominazione nelle diverse località di coltivazione.

In provincia di Venezia sono coltivate due varietà di carciofo: il “Violetto di Chioggia” e il “Violetto di Sant’Erasmo”.

Da secoli ormai, in laguna di Venezia in particolare a Sant’Erasmo, Vignole, Lio Piccolo, Malamocco, Mazzorbo, si producono carciofi di grande qualità, frutto del lavoro e della tenacia di agricoltori, che a dispetto delle mode del mercato globale, riescono a conservare antichi sapori.

Questa tradizione permane soprattutto a Sant’Erasmo, i cui terreni, consentono la coltivazione di verdure saporite tra le quali il carciofo violetto cha ha preso il nome proprio da quest’isola.

Tenero, carnoso, poco spinoso e di forma allungata, il carciofo di Sant’Erasmo ha le brattee color violetto cupo, che racchiudono un cuore dal gusto inconfondibile.

A Sant’Erasmo i primi carciofi vengono raccolti verso inizio di aprile. Questi carciofi, che vedono letteralmente impazzire i veri intenditori, sono le “castraure”, cioè il frutto apicale della pianta di carciofo che viene tagliato per primo in modo da permettere lo sviluppo di altri 18-20 carciofi laterali (botoli) altrettanto teneri e gustosi. Le castraure sono famose per il loro gusto unico e particolare, un carciofo tenerissimo che è un insieme di sapori, dal leggero sapore amarognolo, che ne esaltano l’inestimabile valore organolettico.

Il carciofo è un alimento ricchissimo di sostanze nutritive importanti per l’organismo umano; oltre ai sali minerali contiene una particolare sostanza, la “cinarina”, in grado di favorire la diuresi e la regolarizzazione dell’intestino. Prezioso anche in farmacia il carciofo è un prodotto ad attività chemioprotettiva che favorisce la funzionalità fisiologica e la prevenzione di gravi patologie.

Informazioni e contatti
Info: tel. 0415282997
http://www.carciofosanterasmo.it/

 

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

Categorie Notizie