Feste - Fiere - Mercati

Fiera di Sant’Andrea 2013

PortogruaroFiera

Dal 24 novembre al 1 dicembre 2013 si terrà la 28a edizione della “Fiera di Sant’Andrea” a Portogruaro.

Oche e stivali erano i protagonisti dell’Antica Fiera Mercato nella Portogruaro dell’epoca medievale: merce di scambio tra i contadini e il podestà nel mese di novembre, continuano a simboleggiare la tradizione storica portogruarese che da oltre vent’anni viene valorizzata con la Fiera di Sant’Andrea.

L’oca in particolare durante tutto il mese di novembre nei ristoranti, nelle trattorie e nelle cicchetterie della città viene proposta in abbinamento ai vini locali: un percorso enogastronomico promuove l’iniziativa dei ristoratori e degli esercenti locali, con la proposizione dei loro menù e delle specialità dell’oca.

A ricordo degli scambi commerciali che si instauravano nel passato medievale, oggi la fiera- mercato con le sue oltre trecento bancarelle, cui si aggiungono le esposizione dei commercianti, delle categorie economiche e degli esercenti della città, fa rivivere la vocazione tipicamente commerciale di Portogruaro. La Fiera di S. Andrea risale indietro nei secoli, anche se non si conosce esattamente la data del suo apparire. Probabilmente si rifà ai primordi della storia cittadina quando, celebrandosi la festa del patrono, alle solennità religiose si accompagnavano anche momenti di festa e occasioni di commercio.

Nel 1780, su richiesta della veneta Signoria che desiderava avere informazioni sulla situazione commerciale dl ogni comunità, Antonio Pelleatti compilò una dettagliata relazione sull’argomento per quanto riguardava Portogruaro.

Parlando di mercati e fiere ricorda che due erano le principali: una che si teneva la prima domenica di quaresima, detta dei Crosicchieri, e l’altra quella di S. Andrea, il 30 novembre. Le merci in vendita, trattavano per la maggior patte di tessuti e di attrezzi da lavoro e di uso comune, per lo più di poco valore, adatti ad una clientela che non poteva permettersi grandi lussi, anche se è da rilevare che in città erano presenti due orafi.

Da oltre 20 anni, grazie all’impegno del Comune, della Pro Loco, del Comitato Categorie Economiche e di altri soggetti, è stata ripristinata, nella occasione della festa del patrono della città, la Fiera di S. Andrea: antica sagra mercato delle oche e degli stivali. Alla fine di novembre la città viene letteralmente invasa da centinaia e centinaia di bancarelle, che espongono merce di ogni genere. Ci sono poi le giostre, il concorso fotografico Cogli l’attimo, Cogli l’Angolo, il piatto d’autore, e numerose altre iniziative.

Apre la manifestazione, la prima domenica, la Fiera dei Bambini con le Associazioni, con un programma ricco di animazioni teatrali che raccontano di personaggi e avvenimenti storici della città, laboratori creativi, letture teatrali in palazzi, nella biblioteca comunale ed in diversi luoghi del centro storico e la presenza delle numerose associazioni culturali, sportive e ricreative della città.

Nel secondo fine settimana dedicato alla Fiera di Sant’Andrea, vi sono stands espositivi, prodotti enogastronomici locali, tradizione ed arte in tutte le vie della città, con prodotti dell’oca, degustazioni dei vini doc Lison Pramaggiore, fiera mercato ed esposizioni di artigianato.

In allegato il programma completo della manifestazione

Per maggiori informazioni: http://www.comune.portogruaro.ve.it/

 

Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto vi consigliamo di verificare l’evento contattando direttamente gli enti organizzatori.
Veneziaeventi.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

Categorie Notizie