Feste - Fiere - Mercati

Visita pastorale del Santo Padre Benedetto XVI ad Aquileia e Venezia

ilpapaanordest

7 maggio Aquileia – 8 maggio Venezia Il Santo Padre Benedetto XVI ha accolto l’invito dei vescovi del Nordest e verrà a visitarci il 7 e 8 maggio 2011.

Il Santo Padre inizierà la sua visita pastorale da Aquileia, terra evangelizzata secondo la tradizione da san Marco e sede dell’antico Patriarcato (568-1751) che amministrava un’area vastissima con al centro l’odierno Friuli Venezia Giulia.

Il Santo Padre arriverà all’aeroporto di Ronchi dei Legionari (GO) nel pomeriggio di sabato 7 maggio. Proseguirà quindi alla volta di Aquileia da dove si sposterà poi, in elicottero, per raggiungere Venezia.

La mattina di domenica 8 maggio si terrà la solenne Celebrazione Eucaristica presso il Parco di San Giuliano a Mestre. Nel pomeriggio della stessa giornata il Pontefice sarà dapprima a San Marco e di seguito alla Salute. In serata è previsto, infine, il rientro del Papa a Roma.

Programma Visita del Santo Padre Benedetto XVI
Sabato 7 maggio 2011
15.30 Partenza in aereo dall’Aeroporto di Roma Ciampino per Ronchi dei Legionari.
16.15 Arrivo all’Aeroporto di Ronchi dei Legionari (Gorizia).
16.45 INCONTRO CON LA CITTADINANZA nella Piazza Capitolo di Aquileia. Saluto del Santo Padre.
17.00 ASSEMBLEA DEL SECONDO CONVEGNO DI AQUILEIA nella Basilica di Aquileia. Discorso del Santo Padre.
18.15 Partenza in elicottero dall’Area di Mercato adiacente alla Basilica di Aquileia per Venezia.
Venezia
18.45 Arrivo all’Eliporto del Collegio Navale “F. Morosini” a Sant’Elena.
19.00 INCONTRO CON LA CITTADINANZA nella Piazza San Marco di Venezia. Discorso del Santo Padre.
19.30 Venerazione delle Reliquie di San Marco nella Basilica San Marco di Venezia.

Domenica 8 maggio 2011
10.00 SANTA MESSA nel Parco San Giuliano di Mestre. Omelia del Santo Padre.
RECITA DEL REGINA COELI nel Parco San Giuliano di Mestre. Saluto del Santo Padre.
12.30 Partenza in motovedetta da Mestre per la Piazza San Marco di Venezia.
13.30 Pranzo con i Vescovi nel Palazzo Patriarcale.
16.45 ASSEMBLEA PER LA CHIUSURA DELLA VISITA PASTORALE DIOCESANA nella Basilica San Marco di Venezia. Discorso del Santo Padre.
17.45 Partenza in gondola dalla Piazza San Marco per la Basilica della Salute di Venezia.
18.00 INCONTRO CON IL MONDO DELLA CULTURA E DELL’ECONOMIA nella Basilica della Salute di Venezia. Discorso del Santo Padre.
18.45 Benedizione al termine dei lavori di restauro della Cappella della SS. Trinità e Inaugurazione dei locali della Biblioteca dello Studium Generale Marcianum di Venezia.
19.15 Partenza in motovedetta dalla Sede del Seminario Patriarcale per Tessera.
19.45 Partenza in aereo all’Aeroporto “Marco Polo” di Venezia Tessera per Ciampino.
20.30 Arrivo all’Aeroporto di Roma Ciampino.

Sabato 7 maggio, pomeriggio: Aquileia.

Il Santo Padre inizierà la sua visita pastorale da Aquileia, terra evangelizzata secondo la tradizione da san Marco e sede dell’antico Patriarcato (568-1751) che amministrava un’area vastissima con al centro l’odierno Friuli Venezia Giulia.

Il Patriarcato di Aquileia ha rappresentato la più grande diocesi e metropolia ecclesiastica di tutto il Medioevo europeo, seconda in dignità solo a Roma. Fino all’anno 811 esercitava la sua giurisdizione ecclesiastica dal fiume Danubio (a nord) all’Istria (a sud) e dal lago Balaton (a est) a Como (a ovest). Comprendeva popoli di lingua ed etnia diversi, unendo il mondo latino con quello germanico e quello slavo. Nel settembre del 381 fu sede di un Concilio (cui parteciparono il vescovo di Milano Ambrogio ed una trentina di altri vescovi provenienti oltre che dal nordItalia anche dalle attuali Francia, Spagna e Africa nordoccidentale) che ribadì la condanna dell’arianesimo.

Cuore della visita ad Aquileia sarà la Basilica paleocristiana eretta nel 313 d.C. per volere del vescovo Teodosio.

Le diocesi italiane ed europee ‘nate’ da Aquileia
Il Patriarcato di Aquileia – autentica “Chiesa madre” per i territori del Nordest in quanto terra evangelizzata, secondo la tradizione, da S. Marco – amministrava un’area vastissima con al centro l’odierno Friuli Venezia Giulia tanto da rappresentare ha rappresentato la più grande diocesi e metropolia ecclesiastica di tutto il Medioevo europeo, seconda in dignità solo a Roma. Comprendeva, infatti, popoli di lingua ed etnia diversi, unendo il mondo latino con quello germanico e slavo.

Le Chiese attuali comprese nell’area dell’antica diocesi di Aquileia sono esattamente quelle di Gorizia, Udine, Concordia – Pordenone, Vittorio Veneto (Ceneda), Belluno – Feltre, Capodistria, Lubiana, Maribor (Celje) e Klagenfurt. Ma il dato più interessante viene dall’elenco e dal numero delle diocesi appartenenti alla ben più vasta metropolia di Aquileia: risultano in totale 57 (di cui 36 tuttora in essere).

Ecco le 36 Chiese attualmente esistenti e “nate” da Aquileia:

· In Italia (17) – Venezia, Gorizia, Udine, Trieste, Concordia – Pordenone, Belluno – Feltre, Vittorio Veneto, Treviso, Padova, Chioggia, Rovigo, Vicenza, Verona, Trento, Bolzano – Bressanone, Mantova, Como
· In Slovenia (6) – Capodistria, Lubiana, Maribor, Celje, Novo Mesto. Murska Sobota
· In Croazia (3): Parenzo – Pola, Veglia, Zagabria
· In Austria (fino al secolo VIII) (7): Innsbruck, Salisburgo, Klagenfurt, Graz, Eisenstadt, Vienna, Linz
· In Germania (fino al secolo VIII) (3): Monaco – Freising, Augsburg, Regensburg – Passau

E queste sono le 21 diocesi di origine aquileiana oggi “soppresse”:

· In Friuli Venezia Giulia (2) – Iulium Carnicum (Zuglio), Grado
· In Alto Adige (1 ) – Sabiona
· In Veneto (10) – Asolo, Altino, Oderzo, Olivolo (Castello-Venezia), Caorle, Torcello, Eraclea,
Malamocco, Jesolo, Equilio
· In Tirolo (1) – Aguntum (Lienz)
· In Carinzia (1) – Teurnia (Spittal)
· In Slovenia (1) – Poetovim – Ptuj
· In Croazia (4) – Ossero, Pedena, Cittanova, Cissa – Rovigno
· In Ungheria (1) – Scarobantia – Sopron

Domenica 8 maggio, mattina: Mestre, parco di San Giuliano
Si terrà qui la grande celebrazione eucaristica presieduta dal Sommo Pontefice per i fedeli delle 15 diocesi del Nordest e per quelli provenienti dalle altre Chiese europee che traggono la loro origine proprio da Aquileia.

Il Parco di San Giuliano (circa 700 ettari), inaugurato pochi anni fa, sorge alle porte di Mestre e si affaccia sulla laguna – nei pressi del ponte della Libertà – collegamento tra la terraferma e il centro storico di Venezia. È il più grande parco d’Europa, oltre a essere un’area di recupero ambientale e paesaggistico e luogo ideale per lo studio dell’ambiente lagunare.

E’ facilmente raggiungibile e può ospitare fino a 400 mila persone.
La partecipazione è aperta a tutti.
Per richieste e chiarimenti, è possibile rivolgersi alla Segreteria Organizzativa

Segreteria Organizzativa
Segreteria Organizzativa per la Visita Pastorale del Papa
ZELARINO
Centro Pastorale Cardinal Urbani
Via Visinoni 4/c
30174 Zelarino (VE)
Referente: Alberto Primo
tel. 041.5464417 – 420
E-mail: info@ilpapaanordest.it

Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12
Lunedì e giovedì dalle 14 alle 16

Informazioni tratte da www.ilpapaanordest.it

Categorie Notizie