Curiosità

Pasqua A Tavola

tavola pasqua

Uova e colombe, ma non solo. La tavola pasquale è un tripudio di tradizioni regionali, e più spesso ancora di singoli paesi o addirittura contrade, che si tramandano di generazione in generazione.

Altro che pietanze esotiche e prodotti importati dall’estero. Sulla tavola pasquale anche quest’anno vincono i piatti della tradizione, preparati con prodotti legati al territorio e meno costosi, ma che rivisitati riescono a dare il giusto sapore alla prossima Pasqua. Secondo oltre 7 chef stellati su 10 (72%), sulle tavole trionferà la cucina della nonna, riadattata per l’occasione, senza snaturarne la genuinità e la bontà. Secondo i masterchef italiani i prodotti made in Italy, rivisitati per la Pasqua, sono rassicuranti (36%), trasmettono l’idea di festa (32%) e hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo (27%). È quanto emerge da uno studio promosso da “Polli Cooking Lab”, l’osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto attraverso interviste a 110 illustri chef nazionali per approfondire quale sarà la tendenza del 2013 a tavola.

Gli ingredienti che non possono mancare sulle tavole? Secondo i masterchef protagonisti saranno agnello (47%), uova (41%), fave (38%), carciofi (35%), pesce (33%), patate (30%), la cui combinazione è capace di dare il giusto tocco d’originalità.

Dando uno sguardo alle tradizioni gastronomiche italiane, salta all’occhio una varietà incredibile di gusti, ricette e sapori. Elencarle tutte è impossibile, ma vogliamo provarci proponendovi i piatti tipici di alcune regioni che potrete divertirvi a mischiare con quelli della vostra cucina tradizionale.

Il Settentrione
In Trentino ci sono le Polpettine Pasquali, con macinato di agnello, prezzemolo, rosmarino, scalogno, pepe e sale. Vengono rosolate nell’olio con aceto, vino e brodo, e servite con patate fritte. La Crescia è una pizza al formaggio tagliata a fette e gustata con il salame tipico della Val d’Aosta. I Persi al Furn del Piemonte sono pesche conservate e cotte al forno ripiene di amaretto. La Torta Pasqualina, piatto unico ripieno di verdura, uova e parmigiano, accompagna il pranzo in Liguria. Le Titole del Friuli Venezia Giulia sono delle piccole treccine dolci che avvolgono un uovo rosso, mentre il Pan de Fighi è uno strudel ripieno con fichi secchi tritati, mandorle e nocciole. Infine, in Veneto si servono i Vovi e Sparasi, uova sode decorate con erba di campo e asparagi.   

Verso il centro…
In Abruzzo si gustano come dolci i Fiadoni, calzoni cotti al forno ripieni di formaggio di pecora. Tradizione vuole che in Lazio si mangi a colazione la Corallina, un salame tipico pasquale accompagnato dalla pizza al formaggio.

I sapori del Sud
In Puglia, il Cutturidd è l’agnello cotto nel brodo con le erbe tipiche delle Murge. Per quel che riguarda i dolci, la Scarcedda è quello tipico della Basilicata, pizza rustica farcita con uova sode e ricotta. In Calabria la Cuzzupa è una pagnotta dolce la cui dimensione cresce man mano che aumenta l’età del nucleo familiare. Le Pitte con Niepita sono invece dei dolci a mezzaluna da mangiare caldi o freddi. Impossibile rinunciare, in Campania, alla squisita Pastiera Napoletana, vero capolavoro della cucina partenopea con ricotta, grano e buccia d’arancia.

La tradizione siciliana
Concludiamo questo viaggio attraverso le tradizioni culinarie pasquali della Sicilia, che merita una menzione a parte.
Le ricette restano quelle nate sotto le varie dominazioni: U sciusceddu è una minestra a base di carne di pollo, uova e ricotta tramandata dai francesi; il Tegame pasquale d’Aragona, di tradizione araba, è costituito da un’abbondanza di uova, zafferano e cannella; l’Impanata Pasquale è una focaccia con base di pane lievitato ripiena di stufato d’agnello d’origine spagnola. Tra i dolci immancabili le Palmette, fatte di mandorla tostata e ricoperte di zucchero fuso colorato, le Cuddure cu l’ova, una sorta di grande biscotto con uova sode, e l’intramontabile Cassata, farcita di ricotta e ricoperta di glassa decorata con frutta candita.

Buon appetito!!

Fonti: www.donnad.it
www.italiaatavola.net

 

About the author

user

Add Comment

Click here to post a comment

Categorie Notizie